I benefici del credito d’imposta per le attività di design e innovazione estetica

La nuova legge di Bilancio 2021 conferma i benefici previsti nelle precedenti leggi per le attività di design ed ideazione estetica con un credito d’imposta pari al 10%. Le spese ammissibili sono valide per l’attività precompetitiva che termina con la realizzazione dei campionari non destinati alla vendita. Sono diverse le voci ammissibili, ma l’aspetto che gioca un ruolo fondamentale è la presenza di personale altamente qualificato per l’esecuzione di tale attività, che consente a cascata di aumentare i benefici agevolabili delle diverse spese ammissibili.