Piano Nazionale Ripresa e Resilienza: i contenuti e le risorse destinate per il rilancio dell’Italia

La strategia di formazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza si basa su 3 principali assi strategici, tra cui la digitalizzazione e l’innovazione dei processi, la transizione ecologica e la piena inclusione sociale attraverso il miglioramento della coesione territoriale. La suddivisione delle risorse per ciascun asse strategico vede la destinazione del 27% sul totale del Recovery and Resileince Facility per la transizione digitale, il 40% per la transizione ecologica ed il 40 % per il Mezzogiorno, per 191,5 miliardi di euro complessivi previsti. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza si caratterizza per avere 3 assi strategici prioritari, 6 missioni, 16 componente caratterizzate dai relativi investimenti e riforme.